Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Per chi se li fosse persi

La presidenza ininterrotta di Putin, cosa dicono i quartieri napoletani raccontati dalla Ferrante e votati dai Cinquestelle, i campi di fiori che danno vita a Chanel No. 5.

Questo fine settimana si voterà in Russia, ma la prossima presidenza di Putin è un dato quasi certo: lo Spiegel ha raccontato il suo lunghissimo governo, tra oppressione e cambiamenti. Il Guardian intravede nei quartieri descritti da Elena Ferrante gli indizi della situazione politica attuale in Italia. C’è un longform del New York Times su Nakesha Williams, senza tetto di New York morta assiderata due anni fa. Wired ha fatto il punto della situazione sulla realtà aumentata, sempre più utilizzata eppure impossibile da indossare. Un attore e un tecnico raccontano al Guardian i retroscena di 2001: Odissea nello spazio, mentre in Texas HBO ha ricostruito il parco tematico di Westworld, ma con una differenza sostanziale. Dazed ha parlato di come la moda ha decontestualizzato il simbolo del velo musulmano, e il New Yorker ha raccontato il suggestivo processo di preparazione di Chanel No. 5, fatto con una particolare varietà di rose. E ancora: un ritratto di Donatella Versace, il nuovo film di Madonna e una gallery sui “danchi”, gli edifici di Tokyo nel dopoguerra. Buona lettura.

 

Attualità, politica, esteri

How Russia’s Eternal President Has Changed His CountrySpiegel
Questo weekend i russi andranno a votare, ma è già chiaro chi ne uscirà vincitore. Lo Spiegel ha raccontato cosa ha combinato Putin in 18 anni di presidenza, tra esercizi di potere assoluto e cambiamenti sostanziali del Paese.

How Ferrante’s Neighbourhood Tells A Story Of Italy’s Transformed PoliticsThe Guardian
Il Guardian ha detto che la vittoria del Movimento 5 Stelle si poteva intuire dai romanzi di Elena Ferrante: l’impoverimento dei quartieri raccontati dalla scrittrice la dice lunga sulla trasformazione politica italiana degli ultimi anni.

Survivors of Human Trafficking, In Their Own WordsThe Atlantic
L’Atlantic ha riportato tre storie di moderna schiavitù raccontate dalle sopravvissute. Nena Ruiz, Natalicia Tracy e Judith Daluz hanno subito esperienze lavorative forzate ai limiti della crudeltà che ci dicono molto sul progresso collettivo, ma ci offrono anche esempi di eccezionale resilienza.

 

Longform

A ‘Bright Light,’ Dimmed in the Shadows of HomelessnessThe New York Times
Il New York Times ha scavato a fondo nella vita di Nakesha Williams, una dei 4 mila senza tetto di New York, morta assiderata nel 2016. Nakesha un tempo era una donna dal futuro promettente: questa è la storia dei suoi demoni.

 

Media, giornali, tech

Why It’s So Hard To Design Fashionable Augmented-Reality GlassesWired
Wired ha spiegato a che punto siamo con gli occhiali a realtà aumentata, la piattaforma tecnologica meno alla moda di tutte. Sul complicato rapporto tra funzionalità ed estetica, nel tentativo di cavalcare l’onda dell’innovazione.

 

Cultura

The Complexities Of Designing A New Cover For An Old ClassicLiterary Hub
Ridisegnare la copertina di un classico è un difficile esercizio di immaginazione, ha detto Literary Hub. Se da una parte l’intento è quello di svecchiare la tradizione, dall’altro bisogna mantenere dei riferimenti familiari al lettore. Kimberly Glyder ha raccontato il suo lavoro di redesign per Via Col Vento.

Does Recovery Kill Great Writing?The New York Times
Quanto c’è di vero che solo se si sta male – o si soffre di una dipendenza – si scrive bene? Leslie Jaminson sul New York Times ha preso spunto dall’alcolismo per affrontare la domanda fatale agli scrittori.

 

Scienza

Some Black Holes Erase Your Past and Give You Unlimited FuturesMotherboard
Come ha teorizzato una pubblicazione su Physical Review Letters, chi dovesse entrare in alcuni buchi neri non ne sarebbe annientato, o almeno non nel modo in cui immaginiamo. Si potrebbero aprire infiniti scenari futuri, spiega Motherboard.

 

Tv, cinema, pop

How we made 2001: A Space OdysseyThe Guardian
Il Guardian ha raccontato i dietro le quinte di 2001: Odissea nello spazio, attraverso le testimonianze dell’attore Keir Dullea e del Visual Effects supervisor Douglas Trumbull. All’epoca del film non esistevano gli effetti speciali applicati in post-produzione.

I Went To Westworld But I Couldn’t Kill AnyoneThe Outline
Dan Gentile ha riportato la sua esperienza sulla ricostruzione di Westworld, durante la SXSW Interactive Conference. Il parco tematico, creato da HBO e ispirato alla celebre serie tv, si trova a pochi chilometri da Austin, in Texas.

Madonna to Direct Ballerina Drama ‘Taking Flight’Variety
Si chiama Taking Flight e sarebbe il terzo film diretto da Madonna. Il biopic sarà incentrato sulla vita della ballerina Michaela De Prince: «Il percorso di Michaela mi ha toccato personalmente come artista e come attivista che comprende le avversità», ha detto la cantante. Ne ha parlato Variety.

 

Moda, viaggi, cibo, stili di vita

Is The Fashion Industry Fetishising The Hijab?Dazed
La moda ha provato a trasformare il velo in trend, ha detto Dazed, ma così ha finito per alienare le donne musulmane. I copricapi sono stati avvistati sulle passerelle di diversi stilisti, da Alexander Wang a Marc Jacobs, ma le infinite variazioni hanno fatto perdere di vista la sua connotazione originaria.

The Flowers That Make Chanel No. 5The New Yorker
Il New Yorker ha descritto il suggestivo processo che porta alla creazione dello Chanel No. 5. Quando la “Rosa centifolia” (la varietà usata per il profumo) fiorisce, gli oli devono essere rapidamente raccolti nel giro di due settimane, per evitare la fermentazione.

Versace: The Resurrection1843 Magazine
Un ritratto di Donatella Versace, 21 anni dopo l’omicidio del fratello Gianni. La stilista ha portato al successo internazionale il marchio di famiglia: ha raccontato a Luke Leitch la sua evoluzione e le sue prospettive future.

 

Il video della settimana

Second Hand LoversVimeo
Oren Lavie ha scritto, diretto e musicato questo bellissimo cortometraggio, pieno di movimenti sincronizzati. Il protagonista è un uomo che convive con la memoria di tutte le sue amanti passate.

 

La gallery della settimana

A Tour of Tokyo’s Ghostly, Post-War Housing BlocksCo.Design
Un’esposizione di Cody Ellingham alla Koto-ku Gallery di Tokyo ritrae i “danchi”, blocchi abitativi costruiti del dopoguerra, quando la città iniziava a prendere la forma di una moderna megalopoli.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg