Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Per chi se li fosse persi

Selezione di articoli degli ultimi giorni dall’Italia e dall’estero, scelti dalla redazione

È finita un’altra settimana, è il momento dell’ormai tradizionale raccolta degli articoli che più sono piaciuti a noi di Studio. Letture stimolanti e interessanti da leggere durante il weekend, se non siete già fuori di casa visto il bel tempo.

Jeremy Lin and America’s ‘New Exports’
Austan Gollsbee sul Wall Street Journal
Le casacche dell’Nba, i tutoraggi universitari, la vendita di prodotti online, i turisti: ci sono tanti modi di esportare. Gollsbee, professore ed ex consulente economico di Obama, racconta cosa si deve fare per incentivarli. Piccole lezioni per crescere. E non vale solo per gli Usa..
Leggi l’articolo

Fare figli nell’epoca della riproducibilità tecnica
Paul Ford su The Morning News (tradotto da Matteo Colombo per Internazionale) – mercoledì primo febbraio
Un estratto: «Quando spiego alle persone che cosa stiamo facendo, loro vogliono sapere della stanza in cui si “produce”. Io allora spiego che prima bisogna compilare un sacco di scartoffie. Che ti fanno una foto e ti controllano il documento. E poi ti accompagnano nello stanzino.»
Leggi l’articolo

The Story of Porno
Michelangelo Matos sul Los Angeles Review of Books – martedì 14 febbraio
Sesso, cultura americana ed editoria. La storia di Playboy, Penthouse, Screw – e dei loro editori.
Leggi l’articolo

Nell’epoca dell’ebook, al libro serve una rivoluzione come quella di 500 anni fa a Venezia
Alessandro Marzo Magno su Linkiesta – domenica 19 febbraio
La prima grande rivoluzione dell’editoriale libraria, avvenuta secoli fa nella Serenissima. Un viaggio tra editori ante litteram illuminati, un business del tutto nuovo e una lezione per i nostri tempi.
Leggi l’articolo

Università, le italiane puntano all’estero. La rivoluzione targata Profumo
Manuel Massimo su Repubblica – lunedì 20 febbraio
Il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo si prepara a riformare l’Università italiana. Un estratto: «”Oggi quasi quattro milioni di studenti universitari di tutto il mondo decidono di studiare all’estero, il doppio di dieci anni fa. In questo quadro è fondamentale che i nostri atenei creino un contesto internazionale, per attrarre studenti di altri paesi e per trattenere i nostri migliori ragazzi”. Sarà un caso ma (…) l’unico ateneo statale con un punteggio di 110/110 nell’ambito dell’internazionalizzazione è il Politecnico di Torino, guidato fino a pochi mesi fa dall’attuale numero uno del Miur che oggi – da ministro – vuole dare un’impronta internazionale a tutto il sistema accademico.»
Leggi l’articolo

How Your Cat Is Making You Crazy
Kathleen McAuliffe sull’Atlantic Monthly – marzo 2012
Jaroslav Flegr è uno scienziato bizzarro che da decenni sostiene che il parassita Toxoplasma gondii (T. gondii, detto anche Toxo) sia in grado di influenzare il nostro comportamento e le nostre abitudini. Per anni è stato preso per un ciarlatano ma recentemente le sue ricerche sono state parzialmente confermate dalla comunità scientifica. E che cosa c’entrano con tutto questo i gatti? E le bistecche al sangue?
Leggi l’articolo

Truly moving literature
(Senza autore) The Economist – lunedì 21 febbraio
L’editoria libraria punta sempre di più sugli enhanced book (i “libri potenziati”), e-book con materiale multimediale come video, foto e grafici, in grado di arricchire il testo e adattarsi meglio a nuovi medium come iPad, Kindle et similia.
Leggi l’articolo

50 anni di DFW
Lunedì scorso David Foster Wallace avrebbe compiuto 50 anni. Ecco due letture interessanti per celebrare lo scrittore americano: “The Unfinished” (di D.T. Max sul New Yorker del 9 marzo 2009) sul lungo travaglio che per l’autore è stato Infinite Jest; e l’intervista di Dave Eggers a DFW del dicembre 2004 (dal Believer, tradotto da minimum fax).

Form and Fortune
Evgeny Morozov su The New Republic – mercoledì 22 febbraio
Titanica recensione della biografia di Steve Jobs di Walter Isaacson firmata da uno dei maggiori guru del mondo digitale.
Leggi l’articolo

Spielberg the Sportswriter
Brian Curtis su Grantland – mercoledì 22 febbraio
Lo sapevate che Spielberg da giovanissimo ha fatto il giornalista sportivo? Grantland ha ripescato i suoi articoli per ricostruire i primi passi di un giovane talento tra desiderio d’esprimersi e l’antisemitismo dei compagni di scuola.
Leggi l’articolo

The Conversion
William Saletan su Slate – mercoledì 22 febbraio
Il candidato repubblicano Mitt Romney era pro-choice e difensore del diritto delle donne di poter abortire; poi ha cambiato idea; poi ha cambiato idea ancora. L’inchiesta di Slate sul dilemma romenyniano pro-choice/pro-life.
Leggi l’articolo

Q&A: ECB President Mario Draghi
Brian Blackstone, Matthew Karnitschnig e Robert Thomson sul Wall Street Journal – giovedì 23 febbraio
Lunga intervista del WSJ al presidente della Banca Centrale Europea Draghi sull’austerity buona e quella cattiva, il futuro dell’UE e il pericolo greco.
Leggi l’articolo

Come fare gol su calcio d’angolo
Gianbruno Guerriero e Nicola Ludwig sul Post – giovedì 23 febbraio
La scienza dietro a uno dei gol più spettacolari – con tanto di grafici, formule e altre cose serie.
Leggi l’articolo

The End of the Money
Farhad Manjoo su Slate – venerdì 24 febbraio
“Il contate è una cosa ridicola” e altri pensieri su The End of the Money di David Wolman.
Leggi l’articolo

Marchionne: «Le fabbriche italiane si salveranno solo se esporteranno in America»
Massimo Mucchetti sul Corriere della Sera – venerdì 24 febbraio
Un estratto: «Come vede il 2012 per l’America?Sono molto ottimista”. Con tutto quel debito pubblico? “In quel concorso di bellezza che è la vita spesso vince la meno brutta”. E l’Italia? “Non siamo in condizioni floride. E però il nuovo governo, in pochissimo tempo, ha dato al mondo l’idea di un Paese che sta svoltando. Un successo incredibile. Ero a Washington durante la visita del premier Mario Monti. Ha avuto un’accoglienza straordinaria: Monti è stato un’ora a colloquio con il presidente Obama (…). L’America è un animale enorme, che tende a percepire tutti gli altri come piccoli. Non è facile che dia tanta importanza ai suoi ospiti…”.»
Leggi l’articolo

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg