Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La rassegna di Studio per il weekend

Le Olimpiadi invernali nella calda Sochi, il caso Woody Allen, una macchina del tempo a Parigi e molto altro: cose belle da leggere durante il fine settimana.

Cominciano le Olimpiadi e vi spieghiamo come la temperata città di Sochi è diventata il centro degli sport invernali di quest’anno. Continuiamo a parlare a del caso Woody Allen e lo facciamo con un articolo critico molto circolato online e da leggere. Poi parliamo della storia del camuoflage, di Street Fighter II, di un combattente siriano e del suo account Instagram.

E molto altro, come al solito. Come ogni sabato, ecco i migliori articoli della settimana, da leggere con calma aspettando lunedì.

Buona lettura.

 

“The Frozen Closet” – Newsweek

E così pensavate che il pattinaggio artistico maschile fosse lo sport gay per eccellenza. Non è proprio così.

 

“Freezing Sochi: how Russia turned a subtropical beach into a Winter Olympics wonderland” – The Verge

La storia della trasformazione (riuscita?) di una cittadina balneare nella capitale delle Olimpiadi invernali.

 

“The History of Invisibility and the Future of Camouflage” – Gizmodo

Breve storia del camouflage.

 

“The Parisian Belle Epoque Time Capsule” – The Daily Beast

Storia di un lussuoso appartamento a Parigi abbandonato nel 1942 e riscoperto, in perfette condizioni, nel 2010. Una vera capsula del tempo la cui scoperta ha aiutato a ricostruire la vita di una delle più celebri cortigiane della Belle Époque.

 

“Meet Chechclearr, the Web-savvy foreign Islamic militant in Syria” – Los Angeles Times

La storia di Chechclearr, un combattente islamico in Siria che, unitosi ai ribelli, passa molto tempo a twittare e postare foto su Instagram, tra una difesa delle decapitazioni dei gruppi qaedisti e copiose frecciate anti-Assad.

 

“2001: A SPACE ODYSSEY” – Typeset In The Future

Indagine certosina sull’uso della tipografia nel capolavoro di Kubrick (con galleria fotografica).

 

“Woody Allen’s Good Name” – The New Inquiry

C’è una linea sottile tra “presunzione di innocenza fino a prova contraria” e “si sa che le donne se le inventano”. Aaron Bady prova a tracciarla.

 

“Dark lands: the grim truth behind the ‘Scandinavian miracle'” – The Guardian

“Mica come in Svezia”: analisi del mito che i paesi scandinavi sono perfetti.

 

“Street Fighter II: An oral history'” – Polygon

Un lunghissimo racconto corale sulla nascita e lo sviluppo di Street Fighter 2.

 

Immagine: particolare della redazione parigina dell’International New York Times (Guillaume Belvèze)

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg