Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La domenica di Premier – 7

Fotografie e Vine dal weekend di calcio inglese: il Chelsea e il Southampton vincono ancora, si ferma l'Arsenal, pareggia il City, rinasce il Newcastle mentre è crisi nel Tottenham. E poi, i gol: da vedere quelli di Perez, di Chadli, di Diego Costa.

Continua la collaborazione tra il network Fox Sports e Undici: ogni settimana Fox ci fornisce alcune tra le migliori immagini per raccontare, attraverso una sorta di foto-storia, alcuni dei momenti più particolari del weekend calcistico inglese. Cliccando sulle immagini si apre la gallery.

*

Dopo la delusione di Champions League che ha visto tre punti e due gol di vantaggio volatilizzarsi di fronte alla rimonta dell’Anderlecht, l’Arsenal si fa riprendere anche dallo Swansea, nell’undicesima giornata di Premier League: nonostante il vantaggio di Sanchez nel secondo tempo (grande azione e assist di Welbeck, ottavo gol del cileno), sotto la pioggia del Liberty Stadium i padroni di casa prima pareggiano con una gran punizione di Sigurdsson (minuto 74), poi il 2-1  di Gomis, di testa su una cavalcata di Montero dalla fascia sinistra, dove Chambers non riesce a frenarlo. Due a uno e sorpasso degli Swans sui Gunners, ora al sesto posto.

A meno uno dagli uomini di Wenger arriva il Newcastle di Alan Pardew, che ha da tempo superato le difficoltà e le contestazioni e ha infilato la quarta vittoria consecutiva. A farne le spese è stato il West Bromwich Albion, sconfitto in casa per due a zero grazie al gol del capitano Coloccini e soprattutto a un capolavoro di tacco (in apertura) dello spagnolo ventunenne Perez. WBA che scende al tredicesimo posto con altrettanti punti, a +4 sulla zona retrocessione.

Nella matassa di centro-classifica, vince lo Stoke City contro il Tottenham: una rete in apertura di Bojan Krkic, rasoterra da fuori area, segna il primo gol, mentre il secondo arriva dal sinistro di Walters dopo pochi minuti. Al riposo si va sul due a zero che durerà fino al 77° minuto: dopo una grande punizione di Lamela parata da Begovic, un cross di Rose che trova, sul secondo palo e quasi sulla linea di fondo, uno splendido destro al volo, che finisce sotto la traversa, di Chadli. Finisce così.

A Sunderland spinge molto l’Everton, che sfiora il gol con l’irlandese Aiden McGeady e con Lukaku, salvo poi subire l’uno a zero da Sebastian Larsson, autore di una bella punizione. Ci vuole un rigore di Baines per salvare i Toffees, che raggiungono il Liverpool in classifica, mentre il Sunderland va al quattordicesimo posto, scavalcando l’Hull.

Nel quasi testacoda di giornata, il Qpr ferma il Man City due a zero: segna ancora Charlie Austin per i padroni di casa, poi pareggia Aguero con una grande azione in area. Due a uno dei Rangers su un autogol di Demichelis, ingannato dal tentativo di testa di Bobby Zamora, e ancora Aguero, ancora in area, ancora dopo aver mandato a vuoto i difensori avversari, che salva Pellegrini. City a 21 punti, terzo posto a meno 3 dal Southampton e meno 8 dal Chelsea.

Il Southampton rimane secondo dopo il 2-0 contro il Leicester: una partita a senso unico, aperta da Shane Long (bella la sponda di Pellé) al minuto 75, e chiusa sempre dall’irlandese pochi minuti dopo.

West Ham e Villa fanno zero a zero, e il Man United ne approfitta per avvicinarsi agli Hammers: molti rischi, difesa ancora sbadata, ma vittoria per uno a zero con gol di Mata per Van Gaal. Lo spagnolo era appena entrato, e ha trovato il gol vittoria da fuori area grazie a un grave errore del portiere argentino Speroni.

La partita che tutti aspettavano, l’arrivo a Liverpool del Chelsea primatista, è finita come lo scorso anno: con la vittoria di Mourinho. Il primo gol lo segnano i Reds, un destro di Emre Can da fuori area che, grazie a una deviazione, diventa imparabile per Courtois. Pochissimo dopo pareggia Cahill, dopo un calcio d’angolo con miracolo di Mignolet, che però non riesce a respingere fuori dalla porta il tiro ribadito del difensore. Il Chelsea cresce, Balotelli viene sostituito, il Liverpool accusa e al minuto 67 una discesa di Azpilicueta permette a Diego Costa di segnare la decima rete in Premier con un destro potentissimo e imprendibile. Chelsea primo, Liverpool Undicesimo.

 

Fotografie ©Fox Sports

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg