Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Bombe a… gatto

Per difendere il Sacro Romano Impero non si andava tanto per il sottile: gatti e uccelli trasformati in razzi/bombe, rudimentali granate che, all’esplosione, rivelavano un cuore di decine di chiodi pronti a scheggiare ovunque, inaspettate versioni occidentali di ciò che abbiamo sempre conosciuto come “stelle ninja”, e molto altro. È quello che ha rivelato un antico manoscritto tedesco dagli archivi della University of Pennsylvania, datato 1584, composto di 230 pagine con più di 30 illustrazioni, un vero e proprio manuale della guerra “non convenzionale” direttamente dal Medio Evo. Il titolo è Feuer Buech, tradotto in inglese con Fire Book. Non sappiamo se certe particolari tecniche siano state poi effettivamente utilizzate, di certo, a centinaia di anni di distanza, possiamo dire con certezza che i droni “funzionano” meglio dei piccioni.

 

(via)

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg