Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Il videogioco in cui puoi morire una volta sola, e basta

Game over. Try again? Dieci, nove, otto, sette, eccetera. Così via all’infinito. “Morire” e ricominciare dal salvataggio precedente. Oppure non salvare, spegnere la consolle e riaccenderla e ricominciare. Ci sono molti modi per farla franca in un videogioco. Da oggi ci sarà anche un videogioco in cui è impossibile farla franca. Si chiama Upsilon Circuit e la sua peculiarità principale è che una volta “morti”, non si potrà mai più giocare. D’altronde si è morti. Ha senso, no?

È un RPG e non ha ancora una data di lancio: se ne è già scritto però per via delle sue peculiarità, su tutte la perma-permadeath. Altre curiosità su Upsilon Circuit riguardano il numero dei partecipanti: potranno essere soltanto otto, divisi in due squadre da quattro. E ci sarà un’audience, cioè un pubblico, che potrà seguire i passi dei protagonisti, guardarli, come in un film, o un reality. I concorrenti dovranno invece esplorare un labirinto alla ricerca dei “Dream Tech Crystals”.

In questa video-intervista con il magazine PC Gamer, il co-creatore del gioco Calvin Goble spiega qualcosa in più sulla genesi e la giocabilità di Upsilon Circuit.

 

(via)

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg