Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Un aspirapolvere gigante per ripulire l’aria di Pechino

Pechino, si sa, è una delle città più inquinate del mondo. Mentre scriviamo questo articolo l’indice di qualità dell’aria della capitale cinese è 204, o «molto malsano» (più alto il numero, peggiore l’aria). Per farvi un’idea, nello stesso giorno  l’indice di qualità dell’aria a New York è  49.

Nel tentativo di rendere l’aria più respirabile, le autorità municipali hanno recentemente annunciato una misura volta a ridurre il numero di macchine in circolazione… banalmente, si concederanno meno immatricolazioni. Una misura però accolta con scetticismo dagli ambientalisti.

Come risolvere il problema, dunque? Il designer olandese Daan Roosegaarde ha un’idea semplice: un aspirapolvere gigante in grado di risucchiare lo smog.

Roosegaarde ha presentato il suo progetto in occasione della Dutch Design Week di Eindhoven: « Il principio è simile a un palloncino a carica statica che attrae i capelli», ha spiegato Roosegaarde in un’intervista. «Se si applica lo stesso principio allo smog, si possono creare campi di elettricità statica di ioni, che letteralmente attraggono o magnetizzano lo smog facendolo scendere verso il basso in modo che possa essere “pulito”, come un aspirapolvere elettronico».

(via)

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg