Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Il tragico spettacolo dell’Unione Europea

 

Quando tutto questo sarà finito (a proposito: quando finirà?) di sicura qualcuno farà un bellissimo film sulla crisi dell’Europa. Gli ingredienti per un capolavoro toccante e da manuale del cinema ci sono tutti: c’è un continente, il Vecchio Continente, che si piega anziano sotto i colpi della finanza mondiale, la globalizazzione e i Paesi emergenti e quelli già emersi che lo accerchiano (gli stessi Paesi che – atroce coincidenza – qualche decennio fa erano di proprietà del Vecchio Continente). C’è poi un organismo politico-economico che comprende gran parte delle nazioni del Vecchio Continente, il suo nome è Unione Europea e la scorsa settimana le è stato assegnato il Premio Nobel per la Pace.

Sarebbe un film con un cast d’eccezione: politici, statisti, banchieri, ministri ed economisti, che insieme tentano di far fronte all’emergenza e, sempre insieme, si danno addosso senza sosta. Infine, un’enorme fila di comparse, milioni di cittadini che aspettano con ansia che qualcosa cambi – in meglio, possibilmente.

Una crisi che è insieme tragica e spettacolare e che vale la pena raccontare in modo diverso, come fa – con un certo humour – il sito The Spectacle of the Tragedy, che colleziona foto, gif e brevi articoli sulla Grande Crisi del neo-premio Nobel per la Pace. Il progetto, metà tra il satirico e il provocatorio, è firmato Noortje van Eekelen e gioca molto sulla spettacolarità della tragedia, raccogliendo i leader mondiali a gruppi, ordinando cromaticamente i vestiti di Angela Merkel e raccogliendo in in una sezione verticale tutte le “donne di Berlusconi” – come in ogni epopea, non può mancare un po’ eros, specie se è strettamente collegato al potere. Da non perdere la sezione “An Extraordinary Romance”, tutta dedicata ai momenti d’affetto tra la Merkel e l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy, e un’attento studio sulle borse e borsette dell’ex Premier Dame Carla Bruni.

E alla fine rimane solo una domanda: è una tragedia o uno spettacolo? Forse una combinazione delle due, come suggerisce la testata del sito, e a noi non ci resta che stare a guardarlo, sperando in un lieto fine.

 

 

Vai al sito.

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg