Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Il testimone dell’attentato e il suo “primo” livetweeting

Come riportato da Le Figaro nelle ore immediatamente successive all’attentato alla sede di Charlie Hebdo, i killer avevano inizialmente sbagliato indirizzo: anziché dirigersi al numero 10 di rue Appert, si erano fermati al 6. Qui c’è una società, Bayoo Productions, in cui lavora, tra gli altri, Yve Cresson. Il suo è stato l’unico livetweeting dell’attacco: è iniziato alle 11:44, è durato fino all’arrivo delle ambulanze.


(Colpi d’arma da fuoco in rue Nicolas Appert 75011 intorno alla sede di Charlie Hebdo)


(Feriti a Charlie)


(Potrebbero essere ferite mortali)


(Alle 11:25 approfittando del passaggio del postino due uomini armati e incappucciati sono entrati nei nostri locali. Cercavano Charlie)


(Hanno sparato due volte, i proiettili hanno attraversato la porta e la finestra)


(Senza conferme, si parla di una strage da Charlie. Un solo ferito è stato fatto uscire per il momento)


(Un secondo ferito grave è uscito)


(Abbiamo appena trovato un bossolo nel nostro ufficio)


(Adesso corteo di ambulanze)

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg