Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Spotify arruola hipster

Spotify monitora accuratamente gli account di 50 mila suoi utenti considerati early adopter per poi consigliare track a tutti gli altri. In altre parole, il gigante dello streaming «sta usando 50 mila hipster anonimi per trovare la tua prossima canzone preferita», spiega Quartz.

Spotify ha circa 100 milioni di utenti. Consiglia loro cosa ascoltare in base a una lista personalizzata, la Discover Weekly playlist, che si basa sul gusto degli utenti, proprio come i film consigliati di Netflix. Più recentemente ha però aggiunto un altro sistema per consigliare nuove canzoni da ascoltare, le Fresh Finds playlists, che non sono personalizzate ma si basano sui gusti degli early adopter, identificati dalla stessa società.

Le Fresh Finds playlists, categorizzate in base al genere musicale, sono state introdotte all’inizio di marzo (precedentemente c’era una singola Fresh Finds master playlist, lanciata in estate) e funzionano così:

 

flowchart-fresh-tracks-v3

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg