Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Salone dell’aeronautica: doppio flop per Airbus

Si apre oggi la quarantanovesima edizione dell’International Paris Air Show, (PAS11, se volete seguirlo su Twitter) che nonostante il nome si svolge a Le Bourget, sobborgo della capitale, e non a Parigi – vorrei vedere, viste le dimensioni dell’evento, che ospita 2100 espositori, inclusi colossi come Boeing, Airbus/Eads, Lokheed Martin e l’italiana Finmeccanica.

A cadenza biennale, si tratta di uno dei principali appuntamenti per il business dell’aeronautica civile e militare. Oltre alle massime autorità francesi, quest’anno sarà presente Vladimir Putin, a riconferma del fatto che (per chi ancora non se ne fosse accorto) la Russia punta sempre più a un’immagine, e non solo alla sostanza, di global player nel campo della difesa.

Il salone aeronautico, si diceva, è appena iniziato, ma già arrivano notizie che fanno discutere:

1) L’Airbus A380, il mastodontico “gioiello” dell’Airbus/Eads (è in grado di in grado di trasportare fino a 853 persone, per intenderci) non compirà alcun volo dimostrativo, a causa di un incidente che si è verificato in “fase di parcheggio” durante i preparativi del salone: “La punta dell’ala dell’aereo è stata danneggiata dopo aver urtato contro una struttura dell’aeroporto mentre manovrava sulla pista”

2) Tutto grasso che cola per i competitor di sempre nella produzione di aerei di linea, vedi alla voce: Boeing. Al salone infatti il colosso americano il suo 747-8 Intercontinental, che può trasportare fino a 500 passeggeri, pesa il 10% in meno rispetto al competitor Airbus A380 e consuma l’11 per cento in meno per passeggero

3) Visto che piove sempre sul bagnato (e a Le Bourget, ci dicono, sta piovendo) la francese Eads ha avuto un altro inconveniente: neppure il suo aero per il trasporto militare A400M potrà effettuare il volo di dimostrazione. La causa? Un “problema tecnico ai motori”

Per chi desiderasse seguire l’avvenimento, con report e filmati, in diretta, la cosa migliore è collegarsi al sito di Aviation Weeek.


54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg