Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Quanti droni servirebbero a Babbo Natale per consegnare tutti i regali?



Babbo Natale consegna tutti i regali a tutti i bambini del mondo – cioè: a tutti quelli che si sono comportati bene, se si esclude il carbone dalla categoria “regali” –  in una sola notte. Questo è un dato acquisito.

Su come faccia, poi, il buon vecchietto, esistono diverse teorie: c’è chi sostiene che viva in una specie di dimensione spazio-temporale-parallela in stile Donnie Darko con scappellamento a destra, dove la notte di Natale dura all’infinito, e chi invece è convinto che si muova a una velocità supersonica (un tizio sostiene di avere calcolato la velocità esatta della slitta di Babbo Natale: 650 miglia al secondo).

Ma se Babbo Natale fosse soggetto alle leggi della fisica come tutti gli altri esseri umani, come farebbe? Greg Stevens, che scrive di scienze sul magazine online Kernel, ha avanzato una modesta proposta: consegnare con dei pratici droni, sulla falsariga dell’annuncio di Amazon.

Secondo i suoi calcoli, una flotta di 80 milioni di droni sarebbe sufficiente per consegnare tutti i regali di Natale del mondo in otto ore. In particolare Stevens suggerisce il modello Boeing F-16, cioè una versione modificata del “vecchio” omonimo caccia della Lockheed Martin, che al momento ha la fama di “drone più veloce del mondo“. Certo, comperare 80 milioni di F-16 senza pilota sarebbe un tantino dispendioso, ammette. «Ma da quando l’economia è un problema per Babbo Natale?»

(via)

 

Leggi anche: Ma i droni sognano civili elettrici?

 

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg