Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Quando a contendersi la Casa Bianca erano Whig e Loco Foco

image

In questi mesi, e soprattutto da ora al primo martedì di novembre, i collegi elettorali dei cinquanta Stati americani saranno iper-rappresentati dai media in vista dell’elezione del successore di Barack Obama alla Casa Bianca, scrive Atlas obscura. Per l’occasione, il giornale online è andato a consultare gli archivi della Library of Congress e ha ripescato le mappe delle consultazioni elettorali presidenziali del 1836 e 1840, «un’epoca di tumulto in cui l’economia arretrava, nuovi partiti politici radicali facevano la loro comparsa e un presidente in carica era morto all’improvviso».

Il primo dato che salta agli occhi è che a competere per la presidenza erano due partiti: i Whig e i Loco Foco, rispettivamente simboleggiati dal colore rosso e dal blu, quelli che oggi sono tradizionalmente associati a repubblicani e democratici. Il Whig Party era stato fondato nel 1834 per un dissidio col presidente Andrew Jackson, e durò poi 21 anni, fin quando implose a sua volta per contrasti sull’espansione della schiavitù.

“Loco Foco” è invece il termine originariamente coniato per indicare l’Equal Rights Party, una formazione democratica radicale nata a New York nel 1835 che durante una delle sue prime assemblee si dimostrò così accesa nei toni da costringere l’organizzatore a spegnere le luci per tentare di calmare gli animi. I membri dell’Equal Rights Party reagirono accendendo torce costruite sul momento, attirandosi l’appellativo di Loco Foco. Nel giro di poco tempo, i media statunitensi identificarono il termine con tutti i membri del Partito democratico.

ken

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg