Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Per gli egiziani niente Batman

Il prossimo 20 luglio “The Dark Knight Rises”, uno dei film più attesi dell’anno, uscirà in contemporanea in tutti i Paesi del mondo. Anzi, quasi tutti.

Infatti le autorità egiziane hanno deciso di posporre l’uscita nelle sale del Paese. Per vedere il film di Christopher Nolan, dunque, gli egiziani dovranno attendere la fine di agosto.

La ragione, secondo fonti locali, sarebbe la ricorrenza del Ramadan, il mese sacro per i musulmani (che seguendo il calendario lunare varia la cadenza). Tuttavia in altri Paesi musulmani, inclusa la Malesia, il Ramadan non ha impedito la programmazione di “The Dark Knight Rises.”

C’è chi vede nella decisione un segno che i tempi sono cambiati, con l’avvento dei Fratelli Musulmani, e chi invece sospetta sia stata in parte dettata da interessi di altro genere.

In Egitto, oltre che una ricorrenza religiosa, il Ramadan è anche un periodo importante per lo show business: durante il mese sacro, i newtork arabi si danno battaglia a colpi di telenovelas, che le famiglie guardano insieme quando si trovano per rompere il digiuno, registrando ascolti record.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg