01/06/2012 In breve

L’università del tifo

Stampa

Per essere “il dodicesimo uomo” ai campionari Europei non basta portarsi appresso una bandiera con i colori nazionali, o dipingersi le guance o urlare il nome del proprio giocatore preferito. Ci vuole rigore, serietà, competenza. La Carlsberg ha immaginato, in uno spot che circola in questi giorni in Inghilterra, una vera e propria “Fan Academy” inglese, comprensiva di lezioni di dizione per intonare meglio i cori, velocità e abilità per entrare e uscire dalla toilette prima che il secondo tempo inizi, fermezza psicologica e fisica per tenere una sciarpa bene in vista anche nelle peggiori condizioni meteorologiche. Alla cerimonia di laurea, ovviamente, una pinta omaggio.

(per i più attenti: guardate chi pulisce i pavimenti a 1:05)