Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Lost and Found

 

Come ogni anno il Salone del Mobile riafferma la leadership italiana nell’industria del design di cui Milano, che da 51 anni ospita questo appuntamento, è l’indiscussa capitale; RADIO – think thank milanese che progetta e produce contenuti nati dalle passioni di singoli talenti – prova a spostare la progettazione e il design dal centro del Salone alle periferie umane della Città. ‘LOST and FOUND’ è un progetto multidisciplinare che lancia una sfida socio-ambientale per una riflessione sul nostro ‘welfare’. Il progetto si compone di tre parti: la riflessione di una designer sulle strategie di sopravvivenza negli interstizi della città, un reportage fotogiornalistico che indaga sulle strutture, sullo spazio e sulla vita che li attraversa e una performance musicale dal vivo di straordinario valore.

I prototipi della designer croata Ana Gugi sintetizzano innovazione e socio-ambientalità partendo dall’utilizzo di materiali recuperati, al fine di realizzare moduli abitativi dalla facile installazione e portabilità. Il design diventa creazione per spazi residuali. Il fotografo Luca Desienna e la giornalista Paola Mordiglia raccontano la storia di questi spazi cittadini – Viale Corsico, Via Tortona, Viale Cassala – che Milano aveva perso e che i senzatetto hanno ritrovato. “LOST and FOUND” appunto. A solidificare il progetto lo straordinario live di Raffaele Costantino, producer che lavora con l’ evoluzione del suono elettronico e Fabrizio Bosso, figura apicale del jazz mondiale e. Bosso e Costantino, si ispireranno a quei luoghi di Milano che rappresentano il cuore pulsante del Fuorisalone, tra via Tortona e i Navigli, e che Radio con LOST and FOUND ha voluto indagare. ‘Persi’ in una ‘ritrovata’ Milano. Due percorsi paralleli, due artisti che decidono di tornare indietro e reinterpretare l’uno i linguaggi dell’altro.

I prototipi abitativi saranno esposti il 19 aprile nello spazio della Circus Gallery, in via Pestalozzi 4, e per l’occasione verrà distribuita una pubblicazione gratuita che conterrà il reportage fotogiornalistico, i progetti dei moduli abitativi e l’iniziativa di RADIO per accendere un dibattito sulla costruzione di uno ‘smart welfare’ per il nostro paese.

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg