Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Le truppe Usa nel mondo

Come anticipato dal suo predecessore George W. Bush (che si beccò una scarpa quasi in faccia), Barack Obama ha recentemente annunciato il ritiro (quasi) totale delle truppe americane dai territori iracheni entro il 31 dicembre. Secondo le previsioni, infatti, saranno solamente 160 le unità a rimanere nel paese dell’ex dittatore Saddam Hussein, in cui la guerra iniziò nel marzo 2003.
Il giornalista Marc Thiessen, sul suo blog, ha polemicamente ripreso la notizia, enumerando i paesi in cui gli Usa continuano a mantenere più di 160 soldati, e bollando come estremamente pericolosa e incosciente la scelta di Obama di ritirare un numero così alto di truppe da una nazione in cui la democrazia è ancora tutto fuorché consolidata.
Scopriamo così come nei paese europei “liberati” da regimi dittatoriali nel secolo breve le forze americane impiegate siano ancora oggi massicce: nella sola Germania ci sono 54.198 unità, in Italia 10.771, in Spagna 1.483 e in Portogallo 731. Numeri alti anche per quanto riguarda il Regno Unito, in cui si contano 9.436 soldati, mentre in Turchia si supera di poco la cifra di 1.500 e in Belgio si arriva a 1.234.
Altrove, nel mondo, troviamo più di 40mila unità in Giappone, quasi duemila in Bahrein e qualche decina di migliaia in Korea (anche se il numero ufficiale non è stato diramato). In moltissimi altri paesi, dagli Emirati Arabi al Gibuti, dalla Thailandia all’Honduras, il numero delle truppe a stelle e strisce supera comunque la “asticella” di 160. La lista completa sul blog di Thiessen.

(foto: Getty/Spencer Platt)

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg