Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Le meraviglie degli archivi della New York Public Library

Il 6 gennaio scorso la New York Public Library, storica biblioteca americana, ha reso disponibili per il download in alta definizione oltre 187 mila immagini dei suoi archivi. Tra i file digitalizzati si trovano tesori risalenti a epoche, stili e contesti molto vari, ma l’ente nonprofit che amministra la Library ha provveduto a organizzarli in una serie di categorie. Digg ne ha pubblicato una selezione che restituisce bene il senso della bellezza della raccolta newyorkese.

Le immagini stereoscopiche (ovvero da guardare con uno stereoscopio, antesignano del 3D del XIV secolo) non erano altro che due scatti fotografici da angoli leggermente diversi. Quella sottostante si intitola “Nature’s wondrous gorge spanned by man’s ingenuity” e viene da Georgetown, in Colorado.

e955ccbf41e8463e87418e013742d3aa_c0474e4553794dc392177ac4196be2c0_1_post

Marrocco’s invece era un ristorante italiano di Washington, e quello che vedete sotto è un menu che potevate trovare ai suoi tavoli nel 1962.

4133d27d4ebe4620ac5bc977bccac0f3_1PnYDSk_1_post

Nella collezione ci sono anche diverse stampe. La successiva raffigura una specie di girfalco diffusa in Groenlandia.

a414b09c85a348f9a6659f1c45f65967_1PnYDSk_1_post

Tra le fotografie, invece, anche questo ritratto di Ed Andrews, giocatore di baseball in forza ai Philadelphia Quakers dal 1884 al 1891.

bc00bacd80694f7da582426265e0ae1d_1PnYDSk_1_post

Per finire, una cartolina della casa di Louisa Alcott, l’autrice di Piccole donne, nel Massachusetts. Risale circa al 1900.

43a4486c6f714dcdae5b636941b6ba15_1PnYDSk_1_post

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg