Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

L’arte di assemblare arte

Siamo abituati a gustarci installazioni artistiche in posti preparati, con le luci giuste e tutti i dettagli curati (quando va bene, ovviamente). Ma c’è un momento, prima dell’Apertura, in cui le opere sono sospese tra la realtà e l’irrealtà: succede quando i lavori devono essere montati, ripuliti, sistemati e posizionati. Un processo importante e nascosto ai più ma che ora potete sbirciare grazie a Installator, un sito in cui potete vedere strane immagini di statue in mezzo alla strada, persone che trasportano oggetti dalle forme bizzarre, un’utilitaria d’oro massiccia sospesa in aria e quadri molto difficili da appendere al muro. Di seguito un po’ di immagini dal tumblr, che trovate qui.

 

Un David ispirato a quello di Michelangelo trasportato a New York City nel 2012. Sullo sfondo, il Lincoln Center.

 

Un’automobile d’oro massiccio viene posizionata sul tetto del Museo cittadino di Colonia, in Germania, il 4 aprile scorso. Immagine: OLIVER BERG / AFP (artdaily)

 

L’installazione di un autoritratto di Rembrandt da poco rinvenuto in un museo vicino Yelverton, sud-est dell’Inghilterra. Immagine: AFP PHOTO / THE NATIONAL TRUST.

 

Una statua gigante (la più grande del mondo tra quelle dedicata a un pontefice) dello scomparso Papa Giovanni Paolo II viene fatta calare a Czestochowa, in Polonia.

 

L’Olympia di Manet pronta per essere restaurata e tornare a Venezia.

 

 

Preparazione dell’installazione “The More The Better” di Nam June Paik al National Museum of Contemporary Art in Corea del Sud, un’enorme struttura ricoperta da 1003 schermi di computer.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg