Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La polizia di New York consiglia di scaricare iOS7

Venerdì a New York si poteva assistere a una scena piuttosto insolita: gruppi di poliziotti del New York Police Department stazionavano al di fuori dei principali Apple Store della città, consegnando flyer alle persone che passavano di lì.

Il contenuto degli opuscoli distribuiti riguardava effettivamente i prodotti Apple più venduti, iPhone ed iPad, e non era altro che un invito ad aggiornare il sistema operativo delle proprie periferiche all’ultima versione, l’ultimamente tanto decantato iOS7.

Nella Grande Mela il 2012 ha fatto segnare un incremento del 40% di furti di dispositivi Apple, che spesso non vengono ritrovati. Per la polizia, oltre che un problema, spesso questa mole di oggetti da rintracciare costituisce una perdita di tempo impiegabile in altro modo.

Per fortuna, tuttavia, iOS7 ha introdotto la funzione di blocco di attivazione. Come spiega il flyer del NYPD, in altre parole, «nel caso in cui il vostro iPhone venisse perso o rubato, non potrebbe essere riprogrammato senza un Apple ID e una password». Tra le altre cose, l’obiettivo di questa miglioria è anche di impedire la disabilitazione della funzione “Trova il mio iPhone”, che facilita il rintracciamento dello smartphone Apple.

Ecco perché la polizia di New York tiene molto a questo aggiornamento. Non è la prima volta che le forze dell’ordine americane aiutano l’azienda di Cupertino: due anni fa in questo periodo la polizia di San Francisco prese parte alle indagini per la ricerca di un prototipo di iPhone scomparso dai laboratori di Apple.

 

Nell’immagine: il dépliant distribuito dal New York Police Department.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg