Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La New York Public Library mette online 20mila mappe d’epoca

Cultori della della topografia d’antan, archivisti,studenti, ricercatori, semplici curiosi: la New York Public Library ha pensato a tutti loro quando, di recente, ha preso circa 20mila mappe storiche custodite nei propri archivi per anni e le ha messe sul web, rendendole accessibili a tutti. Ovviamente gratis, grazie ai Creative Commons.

La Lionel Pincus & Princess Firyal Map Division della biblioteca newyorkese ha infatti creato un sito web ad hoc che si chiama Map Warper: gli utenti possono accedere semplicemente previa registrazione e consultare le mappe che sono state scannerizzate una ad una nel corso di un lavoro certosino durato ben 15 anni. Cosa si trova online? Piante che ci restituiscono la New York tra il 1852 e il 1922 – c’è da scommettere che saranno di grande utilità e ispirazione per scrittori e sceneggiatori – ma anche collezioni di mappe relative a zone completamente diverse, dalla costa atlantica Usa all’Impero austro-ungarico. Grazie ad una funzione creata appositamente dalla Nypl è possibile comparare le vecchie topografie con quelle attuali confrontando le mappe in archivio con quelle attuali, grazie a Google Earth.

(via)

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg