Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Jay-Z e i rapper che mentono sulla loro ricchezza

In “Versus”, una canzone del suo ultimo album Magna Carta Holy Grail, il rapper newyorchese Jay-Z, come da copione, sfotte alcuni suoi colleghi: «The truth in my verses, versus, your metaphors about what your net worth is.». In sostanza: «Io la racconto giusta sulle mie finanze, voi potete dire lo stesso?».

Bloomberg Businessweek ha deciso di andare a fondo nella faccenda, paragonando i ricavi millantati da alcuni dei più noti rapper con i loro patrimoni reali, calcolati dalla rivista Forbes. Ne è venuto fuori che quello che la spara più grossa è Pitbull: l’artista cubano-americano, infatti, nella sua Feel this moment dice «Now I make dollars I mean billions, I’m a genius, I mean brilliant» ma Forbes ridimensiona di molto il suo patrimonio personale, attestandolo su una cifra inferiore ai 50 milioni di dollari. Niente male comunque, ovviamente.

P. Diddy, invece, esagera ma senza stravolgere la realtà: se nel pezzo di quest’anno “Shot Caller Remix” si dichiara anch’egli miliardario, i dati a disposizione lo indicano in possesso di poco meno di 600.000.000 $.

Il più sfortunato – si fa per dire – della compagnia sembra essere Nas. Il rapper di Long Island in “No Introduction”, l’anno scorso, stabiliva in 200 milioni il suo patrimonio; in realtà nell’ultimo anno Nas ha guadagnato “solo” 6 milioni, mentre nel 2011 ne aveva dovuti corrispondere altrettanti all’Irs, il fisco americano.

 

Clicca qui per vedere il grafico interattivo su Businessweek.com

 

Immagine: Dr. Dre, Jay-Z e P. Diddy chiaccherano allo stadio

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg