Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Il sequel di “Tutti gli uomini del Presidente”

I giornalisti Bernstein e Woodward nel 1976 (© Betty Mimms/CORBIS SYGMA )

Il caso Watergate, ovvero una delle inchieste giornalistiche più famose del mondo, firmata dai reporter del Washington Post Carl Bernstein e Bob Woodward, è diventata mito per almeno due ragioni: la prima è politica, perché ha rivelato quanto di turbe lo staff dell’allora presidente Usa Richard Nixon stava compiendo presso l’hotel Watergate, costringendolo alle dimmissioni; la seconda, artistica e storica, è il celebre film Tutti gli uomini del Presidente, che ha narrato a tutto il mondo la costruzione dello scoop per eccellenza. La pellicola, in cui Robert Redford vestiva i panni di Woodward e Dustin Hoffman quelli di Bernstein, fu nominata a otto premi Oscar vincendone ben quattro, senza contare che l’inchiesta del Post valse il Pulitzer ai due autori.

Oggi, secondo quanto scrive il New York Times, lo stesso Redford sta lavorando a un sequel del film: All the President’s Men Revisited, che racconterà le conseguenze  del caso giornalistico sulla politica e sui media. Un’onda lunga che dura 40 anni. Sarà un documentario della durata di due ore realizzato per Discovery Channel e andrà in onda negli Stati Uniti nel 2013. L’opera sarà anche la prima firmata dalla Sundance Productions, società di proprietà dello stesso Redford, che si occuperà di creare prodotti da rivendere a canali televisivi e siti internet.

Per chi volesse rivivere l’inchiesta rileggendo gli articoli di Bernstein e Woodward può consultare questa pagina del sito del Washington Post.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg