11/06/2012 In breve

Il senso di Obama per i droni (una mappa interattiva)

Stampa

Si parla molto di droni, ultimamente. Su Studio lo abbiamo fatto sia sul sito che sul numero 8, che trovate in edicola e libreria. Particolarmente interessante è l’utilizzo puramente militare di questi robot, specie dopo lo scoop del New York Times, che ha rivelato l’esistenza di una kill list redatta da Barack Obama e alcuni suoi collaboratori in cui finiscono terroristi e sospetti terroristi, da eliminare utilizzando questi velivoli senza pilota. Non sono mancate le critiche, ovviamente, tra cui quelle secondo cui questo nuovo tipo di guerra stia trasformando il commander-in-chief in un “assassin-in-chief.

Il Paese più colpito da questi attacchi è senza dubbio il Pakistan. Slate ha realizzato una mappa interattiva in cui sono riassunti tutti gli strike che hanno colpito l’area. Notevole la differenza tra gli anni di George W. Bush e quelli di Obama: i primi sono quelli contrassegnati dai cerchi rossi, i secondi da quelli blu.