Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Il prototipo di mini schermo 3D

Non siamo ancora arrivati, purtroppo, a quel futuro cinematografico starwarsiano in cui con un clic sull’orologio da polso un cono di luce proiettava la figura del nostro interlocutore, a mo’ di ologramma e in tre dimensioni. I tecnici della Hewlett-Packard, però, stanno lavorandoci su, e hanno per la prima volta mostrato il video di uno schermo che si avvicina molto a quel sogno che appariva sulle tv in technicolor. Lo schermo è stato progettato per funzionare, in futuro, su smartphone (se li chiameremo ancora così), tablet e forse orologi, senza necessità di utilizzare gli speciali (e scomodi) occhiali da cinema: invece di frammentare la luce in sole due direzioni (come oggi), i pixel utilizzati da questo prototipo HP la divide in quattordici parti. In questo modo il fruitore dell’immagine potrà collocarsi quasi in ogni posizione rispetto allo schermo e riuscire comunque ad avvertire la profondità del 3D, cosa oggi impossibile.

Nel video, si può vedere l’immagine staccarsi dallo schermo di pochi centimetri, e la definizione non è eccezionale (e i font sono ancora peggio). Non c’è nessuna fretta per la Hewlett-Packard, comunque, a sentire il direttore della “Photonic Research”, Ray Beausoleil, il quale ha affermato che non c’è nessun progetto in catalogo per questi schermi. Ma è già un inizio.

(via)

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg