Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

HUGO & Berlino

Bianco e metallo, skinny laminati e bermuda velo. Clément Chabernaud e Hanne Gaby Odiele per un cast quasi perfetto. Il quadretto, che poi si macchia presto di blu e rosso, molti più veli e strascichi e blazer composti effetto corazza, è per lo show maschile/femminile della collezione primavera estate 2012 di HUGO – Hugo Boss, appositamente presentata al Bread and Butter di Berlino ieri sera.

Aria ancora post industrial (non solo per i capi in sfilata proposti da Eyan Allen) ma anche per la location (hangar enorme, volumi e neon come da buon uso e costume a Berlino). Un appuntamento berlinese, a cavallo tra Bread and Butter e Berlin Fashion Week che il brand americano ci tiene a segnare in agenda ogni stagione (versione di Barcellona inclusa), e Berlino oltre a ispirare mood di collezione sembra stuzzicare anche le altre collaborazioni del brand, come quella con la band Little Dragon (band protagonista del post show di Hugo Boss) che è andata a scovare la nuova ossessione di David Lynch, l’ex stazione di spionaggio Usa, Teufelsberg che il regista vorrebbe comprarsi.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg