Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Cosa succede quando muore un doppiatore de I Simpson

Marcia Wallace, attrice statunitense di settant’anni, è morta il 25 ottobre scorso. Fu ospite fissa del Bob Newhart Show, una serie tv popolare negli anni Settanta, e – dal 1990 – una delle voci più popolari de I Simpson, l’immortale serie tv creata da Matt Groening che negli USA è giunta alla venticinquesima stagione. Interpretava Edna Krabappel (Edna Caprapal, com’è conosciuta in Italia), la caustica maestra elementare della scuola di Springfield, che da noi è doppiata da Franca Lumachi.

In seguito alla morte della Wallace, il produttore esecutivo de I Simpson, Al Jean, ha annunciato che il suo personaggio verrà ritirato dalle scene: «[Marcia Wallace] era amata da tutti qui e intendiamo cancellare il su insostituibile personaggio». Per onorare la memoria dell’attrice e doppiatrice, ieri Fox ha mandato in onda un episodio della terza serie (Bart the lover o, nella versione italiana, Bart l’amante) che nel 1992 le valse un premio Emmy. Nella puntata, Bart si finge un corteggiatore della sua maestra, ma quando si accorge di aver ferito i suoi sentimenti si adopera per rimediare al suo scherzo.

A seguire, nella stessa serata, è andato in onda un episodio della nuova serie. Con una differenza, però: Bart Simpson, nel suo rituale scrivere sulla lavagna della sua classe durante la sigla dello show, questa volta appare triste e davanti a lui – come da immagine qui sopra – sulla lavagna c’è scritto «ci mancherai tanto, signora K».

(via)

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg