Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Cosa accadrà alla Union Jack se la Scozia lascerà il Regno Unito?

Domani, com’è noto, milioni di scozzesi si recheranno alle urne per decidere di votare a favore o contro l’indipendenza da Londra. Nel mezzo di analisi, valutazioni e calcoli, c’è una questione che rimane però spesso meno approfondita: che ne sarà della bandiera della Gran Bretagna, la celebre Union Jack, in carica dal lontano 1801?

In UK esiste un comitato parlamentare per le bandiere e l’araldica. Il suo vice presidente responsabile, Lord West, ha dichiarato recentemente che sarebbe «insensato» mantenere il blu scozzese nel vessillo britannico in caso Glasgow opti per l’indipendenza. «In caso di vittoria dei “Sì”, non vedo come si potrebbe salvare la bandiera del Regno Unito», ha dichiarato West al Daily Mail.

Tranquilli, però: se la Croce di Sant’Andrea e il blu scozzesse dovessero decidere di scomparire dalla bandiera britannica, potrebbe essere il momento del Galles, che porterebbe in dote una “nuova” croce, quella del suo patrono San Davide, che invece è gialla e nera. L’Independent ha raccolto cento possibili vessilli alternativi per il Regno Unito, in caso la Scozia decidesse di andare per la sua strada.

(via)

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg