Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Come Cristiano Ronaldo e Ibrahimovic reagiscono ai gol avversari

Lo scorso 19 novembre a Solna, non lontano da Stoccolma, è andato in scena lo spareggio tra Svezia e Portogallo. In palio c’era un posto al Mondiale brasiliano dell’anno prossimo. Per la cronaca, la partita – finita 2 a 3 per gli ospiti – ha visto una prestazione superlativa di Cristiano Ronaldo, mattatore della serata con una tripletta che ha consentito ai lusitani di qualificarsi e gli ha permesso di raggiungere il recordman di segnature con la maglia della sua nazionale, Pauleta.

Il grande sconfitto della serata, invece, è Zlatan Ibrahimovic. Per l’attaccante del Paris Saint-Germain è stata una delusione cocente: pur avendo messo a segno due gol tra il 68′ e il 71′ del secondo tempo, l’attaccante ex Milan, Juventus e Inter non ha potuto far nulla dinnanzi alla forma del suo rivale portoghese. Anzi, al terzo gol di Cristiano Ronaldo, Ibra è stato visto accennare un applauso, subito interpretato come un sommesso tributo al campione di Madera. In realtà, dopo la partita il campione svedese ha svelato l’arcano, dichiarando: «Stavo cercando di incoraggiare i miei compagni. Li applaudivo per incoraggiarli a ripartire, mancavano ancora diversi minuti, già una volta avevamo risalito la corrente, quando in palio c’è qualcosa di così importante non si deve mollare sino al fischio finale, perché l’imprevisto può sempre aiutarti».

Il caso, ripreso col passare dai giorni dai principali media sportivi europei, merita un approfondimento ad hoc. Il video di seguito mostra le reazioni dei due fuoriclasse, Ibrahimovic e Ronaldo, ai gol avversari durante la partita di martedì scorso.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg