Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Chi è il Batman del Maryland che è stato fermato dalla Polizia

Jonathan Newton / The Washington Post

La scorsa settimana una notizia teoricamente banale ha incuriosito milioni di persone. Nello stato del Maryland, USA, un uomo alla guida di una Lamborghini è stato accostato e fermato dalla polizia perché la targa del suo veicolo non era leggibile. A rendere unico l’evento sono alcuni particolari: 1) l’uomo era vestito da Batman; 2) l’auto era un bolide ispirato alla leggendaria Batmobile; 3) la targa era illegibile perché mostrava il simbolo dell’uomo-pipistrello.

All’inizio sembrava una delle tante stramberie che quotidianamente avvengono nel mondo. Il “Batman della Route 29″, come è stato ribattezzato il personaggio dal nome della strada in cui è stato fermato, nasconde però una storia che lo fa assomigliare all’eroe dei fumetti e del grande schermo. Lenny B. Robinson – questo il nome del Cavaliere Oscuro  del Maryland – è un agiato imprenditore della zona che ha deciso, racconta la National Public Radio, di usare la propria fortuna per aiutare i bisognosi. Ne ha parlato anche Michael Rosenwald, giornalista del Washington Post, che conosce Robinson di persona (i suoi genitori sono amici della famiglia di sua moglie) e ha spiegato come i suoi figli siano convinti che l’imprenditore sia il vero Bruce Wayne. Robinson fa spesso visita a un ospedale di Washington, dove vengono curati bambini malati di cancro, e quando le infermiere gli chiedono le generalità, risponde: “Sono Batman”.

Foto di Allen Goldberg

«Lo faccio solo per i bambini» ha spiegato a Rosenwald. Quando visita centri per l’infanzia e ospedali, consegna giocattoli e autografa libri. Il Bruce Wayne locale ha 48 anni e dice di essersi appassionato all’eroe mascherato perché suo figlio ne era un grande fan: «Lo chiamavo Batman, e la sua ossessione divenne la mia». Ha cominciato a visitare bambini in difficoltà nel 2001 e si dice «molto, molto molto fortunato» di avere figli in salute. Così la sua missione è diventata quella di aiutare – economicamente, ma non solo – le persone in difficoltà.

 

Un mitomane? Un eroe? Un miliardario annoiato? A Robinson non importa il giudizio della gente e ogni volta che finisce una visita all’ospedale, va nel parcheggio, sale sulla sua Lamborghini e si congeda dicendo: «Batman deve andare a combattere contro i cattivi».

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg