Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La casa di produzione di film hard che investe nel Super HD

Il 4K è uno standard emerso negli ultimi anni in ambito di cinema e tv digitale, anche conosciuto coi termini “Super HD” e “Quad HD”. Deve al suo nome ai pixel orizzontali di risoluzione dei device che utilizzano questa tecnologia, e il futuro del settore sembra essere suo: all’ultimo CES di Las Vegas Amazon ha annunciato una serie di collaborazioni orientate all’implementazione di questo standard (con Lionsgate e Warner Bros, tra gli altri), mentre Samsung, un altro colosso tech, farà lo stesso con Netflix e Comcast.

L’onda d’urto dell’innovazione, però, ha investito anche settori. Come scrive il Wall Street Journal, l’industria del porno non è esente: Naughty America, casa produttrice di San Diego, ha deciso di scommettere sul futuro del 4k spendendo centinaia di migliaia di dollari per girare i suoi film e video con questo standard. Non si tratta di un investimento di poco conto: se per qualche ragione il Super HD non dovesse decollare, probabilmente Naughty America sarebbe costretta a chiudere i battenti, visti gli ingenti costi di editing legati alla produzione in 4k.

Andreas Hronopoulos, amministratore delegato dell’azienda, ha commentato in questi termini la manovra, giustificandola come una mossa fatta in favore del pubblico: «I nostri clienti vogliono avvicinarsi quanto più possibile alla realtà, senza trovarcisi di mezzo per davvero». In altre parole, «più riusciremo a ricreare la sensazione di essere lì, più successo avremo».
(via)

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg