Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Adieu trittico McCartney-Philo-MacGibbon

Nelle ultime tre stagioni ha ricreato delle francescane in odore di western e le ha messe a sfilare ordinate durante gli show parigini. Pochi metri più in là Phoebe Philo, di cui Hannan MacGibbon è stata vice quando la prima disegnava la Chloé post Stella McCartney, lanciava la rivoluzione Céline. Hannan candida si godeva l’uscita da protagonista come designer di Chloé dopo stagioni in panchina. Ma Il suo khaki bordato di pelle e il capello alla Dallas vanno in archivio. La designer inglese lascia Chloé,  una soluzione che mette fine alla lunga stagione di palleggiamento tra McCartney-Philo-MacGibbon, alias le tre designer che hanno fatto del minimal e informale una controcorrente al fluo tecnologico, alla couture inarrivabile della Rive Gauche e ai colpi italiani.

 Annunciato in queste ore, l’adieu della MacGibbon si somma all’elenco di cambi innescati dal licenziamento di John Galliano. Ora la giostra sembra non fermarsi più e anzi, si è alzata a una velocità tale per cui sono sempre di più quelli che sbalzano fuori.  Anche se qualcuno trova pace e torna a giocare: come Clare Waight Keller che poche settimane fa aveva annunciato di lasciare la direzione artistica di Pringle of Scotland per motivi personali, salvo poi essere stata subito ufficializzata come nuova mente per la futura donna Chloé. I rumors subito insistono dichiarando che a Parigi il posto vacante più “alla” MacGibbon è quello di Cacharel. Fiori e bluse di mussola al posto di mantelli da Ordine di Malta.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg