05/07/2012 Arte

Riccardo Beretta

Il giovane artista italiano (1982) espone in questi giorni a Milano con la personale “Donnerwetter”

di Redazione Stampa

«Il lavoro di Beretta sul design degli oggetti, il decoro e le loro componenti fisiche e naturali è uní’attenta pratica di studio, ridisegno e trasformazione. Come narrazione lenta e senza tempo, il procedimento artigianale nell’opera dell’artista italiano – storia di cose, tecniche e persone — non è altro che un tentativo di provare a ragionare su noi stessi a partire dalle procedure del fare. Il lavoro di Beretta ha un sapore etnografico, senza la pretesa di produrre una teoria o una sintesi. È acceso dal desiderio di esplorare, ritoccare e trattare il linguaggio degli oggetti e la storia della loro produzione come pratica conoscitiva».

Francesco Garutti, Flash Art, novembre 2011

«Nella ricerca di Riccardo Beretta, l’arte è usata come mezzo su attraverso cui riflettere sulla cultura, l’identità e la tradizione Italiana e – allo stesso tempo  – gettare luge sul flusso economico associato alla produzione degli oggetti».

Francesca Pagliuca, Artistic and Cultural Advisory – UniCredit

 

 

 

Riccardo Beretta, classe 1982 vive e lavora tra Italia e Germania.

Sue opere sono state esposte a New York, Milano, Berlino, Praga, Genova, Bologna, Verona, Bergamo e Cordoba.

Fino al 27 luglio Beretta esporrà nella personale milanese dal titolo “Donnerwetter”, alla galleria Zero in via Tadino 20.

riccardoberetta.com/

Stampa

Redazione

Giornalisti

La redazione di Studio.