Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La copertina del primo numero di Vogue Polonia della storia

Vogue Polska, ovvero Vogue Polonia, ha fatto la sua comparsa nelle edicole il 14 febbraio. Si tratta della 23esima versione del famoso magazine di moda, nata da un accordo tra Condé Nast e l’azienda di media polacca Visteria. Il primo numero avrà una tiratura di 160 mila copie e una versione digitale, Vogue.pl. Sulla copertina del primo numero le supermodelle polacche Anja Rubik e Malgosia Bela (che è anche editor-at-large) affrontano la neve davanti al palazzo della Cultura e della Scienza di Varsavia. La bellezza della copertina sta nella sua unicità: niente solito primo piano alla Vogue, niente sottotitoli e titoli degli articoli che troveremo all’interno del numero, niente colori sgargianti. Un’eleganza dura e fredda, un taglio fotografico che valorizza l’architettura del “Palazzo di Stalin”.

Per quest’ottimo risultato bisogna ringraziare il genio di Juergen Teller: è lui l’autore della  bellissima foto in copertina, inoltre ha firmato un servizio all’interno della rivista in cui sono ritratte le più personalità creative, artistiche e politiche più interessanti e stimolanti per la cultura polacca. L’editor editor-in-chief, Filip Niedenthall (già artefice dell’edizione polacca di Esquire ed ex fashion director di Harper’s Baazar) ha sottolineato che questo numero sarà un’assoluta celebrazione di tutto ciò che è “locale”: «Il primo numero avrà un carattere decisamente polacco, sarà pieno di simboli della Polonia, tanto storici quanto contemporanei». Intanto il mercato del lusso, del fashion e del beauty polacco sta vivendo una fase di crescita costante: lo dice anche il  Financial Times.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg