Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Perché SongMeanings è il miglior sito di testi di sempre

Il testo di una canzone che amiamo è come una formula magica: un insieme di parole che permette di viaggiare nel tempo e nello spazio, generando sensazioni che mutano e si evolvono o rimangono invariate nel tempo, riportandoci alle sofferenze o alle gioie del passato, e magari facendoci versare due lacrime. Tutti abbiamo le nostre canzoni preferite che, come tappe di una via Crucis, disegnano il percorso emotivo con cui la nostra vita viaggia attraverso la musica. Ma la relazione che intercorre tra gli ascoltatori e i brani musicali è ancora più complessa: considerata una medesima canzone, ognuno la interpreterà a modo suo, dando al testo un significato differente. A partire da questo presupposto, nel 2001, due studenti della Ohio University, Brian Adams e Michael Schiano, fondano SongMeanings.net, un sito su cui scambiare le proprie personali parafrasi dei testi preferiti.

Su The Outline i fondatori hanno raccontato la storia della genesi del sito e il modo in cui, sorprendentemente, ha superato le prime difficoltà (economiche) ed è sopravvissuto fino a oggi. Inondato da fan che non vedevano l’ora di condividere le proprie idee e discutere sulle sfumature di un ritornello, nel giro di qualche mese dall’apertura ha accolto una miriade di utenti migrati dai forum di Winamp. Ciononostante, anzi proprio a causa del successo del sito, quasi subito i due soci hanno iniziato ad aver bisogno di soldi. E hanno avuto l’idea di chiedere donazioni. «Una specie di Kickstarter prima di Kickstarter», ricorda Schiano. «Mi ricordo che un ragazzo ci ha dato mille dollari. Non poteva sopportare che SongMeanings potesse chiudere».

«Ci interessava indagare i diversi significati che una canzone assume a seconda di chi la ascolta piuttosto che identificare che cosa l’autore pensava quando l’ha scritta», spiega Adams parlando dei loro intenti iniziali.  E il sito a oggi più conosciuto di testi di canzoni, Genius (nato come Rap Genius), in effetti fa proprio questo: una parafrasi letterale e molto accurata dei testi pensata soprattutto per chi non ha le referenze culturali per comprendere le metafore o le citazioni usate in particolare dai rapper, coinvolgendo gli stessi autori per fornire una spiegazione di che cosa intendessero esattamente dire. Oggi Genius ha ottenuto da una serie di investitori più di 50 milioni di dollari, mentre SongMeanings.com prospera senza guadagno, inerziale come un coro di voci senza fine.

Così Jeff Ihaza, autore dell’articolo, commenta la storia: «SongMeanings è nato in un momento molto delicato per internet, quando l’esplorazione del potenziale di un’autentica connessione umana era appena cominciata e prima che quel potenziale iniziasse a legarsi indelebilmente ai profitti. Leggere oggi le discussioni archiviate sul sito è come sbirciare in una versione più intima e meno cinica del web».

 

Foto Getty.
54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg