Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Le sculture mobili che si azionano con la forza del vento

L’ artista olandese Theo Jansen da anni porta in giro per il mondo progetto “Strandbeest: The Dream Machines of Theo Jansen”. Si tratta di sculture cinetiche che si muovono grazie all’energia eolica, macchine “vive” che non solo “respirano” e si muovono, ma si evolvono nel tempo, fino a giungere all'”estinzione” quando hanno esaurito la loro funzione. Infatti Jansen, che ha un background in fisica, definisce le sue creature «animali» (Strandbeest significa appunto animali sulla sabbia). Queste immagini rendono bene l’idea.

Ogni anno Jansen realizza un nuovo Strandbeest e lo espone in una località diversa. In questi giorni c’è una sua esposizione all’Exploratorium di San Francisco (dal 27 maggio fino al 5 settembre): il video è tratto dal sito dello spazio.

Il progetto di Jansen è inoltre raccontato in un volume della fotografa russa Lena Herzog.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg