Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Il nuovo video di LIBERATO

Si intitola “GAIOLA PORTAFORTUNA”, sempre rigorosamente in caps lock, ed è il terzo video, dopo “NOVE MAGGIO” e “TU T’E SCURDAT’ ‘E ME” del progetto musicale senza volto che risponde al nome di LIBERATO e che nel 2017 ha generato seguito e interesse, più di qualunque altra cosa, nell’indie italiano. Si diceva che Francesco Lettieri, regista dei video precedenti, che abbiamo intervistato su Studio, fosse andato a Cuba con la sua troupe per produrre il nuovo video, ma invece, anche se sembra effettivamente girato a Cuba (o ad Haiti), “GAIOLA PORTAFORTUNA” è stato realizzato tra Napoli e il litorale domizio, a Pinetamare.

La Gaiola è una spiaggia napoletana, una caletta tra Marechiaro e Capo Posillipo, particolarmente frequentata da giovani. E praticamente attaccata a un’altra località citata in un pezzo di LIBERATO, la Baia di Trentaremi, che compare nel video di “TU T’E SCURDAT’ ‘E ME”. Visto che la cronologia di rilascio dei video sembra seguire una logica – il video “TU T’E SCURDAT’ ‘E ME” uscì il 9 maggio, titolo del primo singolo – una cosa da osservare è che il video esce il 19 settembre, giorno di San Gennaro.

Schermata 2017-09-19 alle 10.44.12

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg