Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Il nuovo libro di Hillary Clinton sembra un romanzo di Elena Ferrante

Il ticket democratico che vuole mantenere la presa del partito sulla Casa Bianca, ovvero l’ex first lady Hillary Clinton e il senatore della Virginia Tim Kaine, pubblicherà un libro al ritorno dalle vacanze: il 6 settembre uscirà per Simon & Schuster Stronger Together, un paperback co-firmato dai due candidati a succedere a Barack Obama e Joe Biden.

Al di là del contenuto dell’opera – che sarà, prevedibilmente, un manifesto politico «che delinea i piani della campagna Clinton/Kaine su tutto, dagli apprendistati al virus Zika» (parole della sinossi) – il New York si è soffermato sulla sua copertina, che presenta «un font con un serif pesante, immagini kitsch, e ciò che deduco essere una volontaria assenza di buongusto»,  scrive Anna Silman. In questo senso, dice il magazine, la cover potrebbe essere accostata a quella di un romanzo di Elena Ferrante, la scrittrice italiana edita da Europa Editions (la “sorella” d’oltreoceano di edizioni E/O) che ha avuto uno straordinario successo negli Stati Uniti.

cli

L’autrice del pezzo del New York si spinge anche più in là, arrivando a identificare la Clinton con «una classica narratrice da Elena Ferrante», e cioè «diligente, metodica, studiosa, che si è fatta da sé, una femminista sempre in lotta con i limiti del patriarcato». E allora Donald Trump potrebbe diventare Don Achille, l’uomo del quartiere più temuto dai personaggi ferrantiani, mentre Bill Clinton sarebbe ovviamente Nino, il vecchio amore della protagonista Elena. Essendo un quasi-libro della Ferrante, nell’articolo si fanno anche proposte alternative per il titolo della coppia Clinton-Kaine: tra gli altri, The Story of a New Name, Which I Changed for Political Reasons.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg