Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Il principe cerca moglie diventa una storia vera

Un principe africano va in America, dove conosce una ragazza, che non sa che è un principe, i due si innamorano e si sposano: sembra la trama del Principe cerca moglie, la commedia anni Ottanta con Eddie Murphy, però è anche la storia di due trentenni, che si sono sposati il mese scorso in un sobborgo di Washington DC. Joel Makonnen è il bis-bisnipote di Haile Selassie, l’ultimo imperatore di Etiopia (quello stesso imperatore che ebbe un’enorme importanza per il rastafarianesimo): Joel, il cui titolo ufficiale è “principe Joel”, è nato a Roma, cresciuto in Svizzera da diversi anni vive in America; una sera del 2005 ha conosciuto una ragazza, Ariana Austin, in una discoteca di Washington. I due hanno iniziato a frequentarsi, pur concentrandosi sui rispettivi corsi di studio e poi sulle loro carriere.

Austin, che ora ha 33 anni, all’inizio non aveva alcuna idea di chi fosse Joel, di due anni più anziano, e tanto meno del fatto che avesse sangue reale. Adesso, ovviamente, lo sa. I due, dopo un classico fidanzamento tira-e-molla, si sono sposati nella chiesa etiope ortodossa di  Temple Hills, una cittadina del Maryland poco lontana dalla capitale federale: la loro è stata una cerimonia regale a pieno titolo, tanto che gli sposi indossavano due corone. La loro storia ha incuriosito la giornalista del New York Times Katie Rogers, che ci ha scritto un articolo, intitolato “She Met Her Prince (for Real!) at a D.C. Nightclub

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg