Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Lenti a contatto che scattano foto con un battito di palpebre

Se i Google Glass sono il nome più celebre dell’ondata di “smart eyewear” degli ultimi anni, a breve potrebbero perdere il primato dell’innovazione nel campo. Sony ha registrato un brevetto per un prototipo di lenti a contatto smart, facendo sentire la sua presenza in un mercato dominato da Big G e dalla sua rivale coreana Samsung.

Nel documento, consultato dal blog specializzato Sony Alpha Rumors, si descrivono lenti connesse alla Rete e in grado di scattare foto con un semplice battito di palpebre del loro portatore, grazie a un sensore di luce che riconosce l’apertura oculare. In uno scenario da romanzo di Philip Dick, il fortunato utilizzatore delle lenti Sony potrà archiviare le immagini o inviarle direttamente al proprio smartphone o tablet.

Screen_Shot_2016-05-02_at_11.14.37_AM

Nella descrizione si precisa che le lenti avranno anche un display con un’interfaccia in cui visualizzare i file archiviati, e per aiutare lo scatto sono previste funzionalità di zoom, focus e cambio di apertura dell’obiettivo. Sony ha pensato di coadiuvare l’uso delle smart lenses con un’applicazione da smartphone in grado di accendere e spegnere le loro avveniristiche funzionalità. Tra le altre cose, si legge fra le righe del brevetto, «nel caso in cui l’utente prema l’estremità della sua palpebra quando essa è chiusa, un sensore di pressione accende l’interruttore».

Nell’immagine in testata: partecipante alla Gay Pride Parade a Città del Messico nel 2009 (Alfredo Estrella/Afp/Getty Images)
54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg