Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Un errore ha aperto l’internet della Corea del Nord: ci sono solo 28 siti

Grazie a un errore nella configurazione di un server, sono stati rivelati i siti registrati sotto il dominio della Corea del Nord (.kp), che normalmente non sono visibili fuori dal Paese. Un post su Reddit, ripreso da Gizmodo, ha infatti diffuso gli screenshot e i link di queste pagine, rese temporaneamente disponibili.

La scoperta è stata fatta in origine da Matt Bryant, un ingegnere informatico che ieri ha pubblicato i dati su GitHub, una piattaforma di hosting web. Come si può notare, queste 28 piattaforme – che includono tra gli altri un sito di viaggi, uno dedicato alla cucina, e una sorta di social network chiamato Friend.com.kp – condividono la medesima linea estetica, e appartengono in maggioranza al governo.

«Sospettavamo che non ci fossero molte pagine Internet registrate in Corea del Nord, e con quanto trapelato oggi abbiamo avuto la prova», ha detto Doug Madori di Dyn, una società che analizza il traffico web globale. Di seguito alcune delle pagine sotto il dominio nordcoreano.

Quello che sembrerebbe essere un social network.

m5makqs6wqewsyn8kyjt

Il sito dell’amministrazione marittima nordcoreana.

yiacro6vhri23akft3uw

Una piattaforma di viaggi.

cubzvy19qyjjylhyb6e5

La pagina di una società che organizza gite turistiche nel Paese.

rmkrdg1klwirpuztgu5h

L’home page dell’università statale.

mcwdlvxubfp927tppebn

Un sito dedicato allo sport.

xotfkk1yavnqn72onurg

Una pagina incentrata sul cibo nordcoreano.

plyxwrkscglvt8jqwgsp

Il principale sito di news del Paese.

1

Una pagina dedicata alla terza età.

2

L’home page del Pyongyang International Film Festival.

3

Un sito dedicato alla spiritualità

hez0ry1zb8u0eswasb0w

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg