Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Gli hacker russi hanno testato un virus sull’Instagram di Britney Spears

Turla è il nome di un collettivo di hacker russi pro-Cremlino, noto ormai da anni: alcune delle loro azioni, venute a galla nel 2014, includono lo spionaggio delle ambasciate delle nazioni dell’ex blocco sovietico nei Paesi occidentali, nonché lo spionaggio di membri della Ue e di almeno un governo centroamericano. In questi giorni, però, Turla sta facendo parlare di sé per un’altra ragione: pare gli hacker abbiano scelto l’account Instagram di Britney Spears per diffondere un nuovo malware. Lo riportano varie testate, incluse Gizmodo e Business Insider.

britneyinstagramsquare-768x572

Gli hacker «stanno usando i commenti sull’account Instagram di Britney Spears per controllare un malware», scrive Business Insider, commentando: «Viviamo proprio in un mondo distopico». Gizmodo spiega che il malware non è nulla di particolare: «Utilizza un’estensione di Firefox per creare un backdoor che dà l’accesso completo a un computer da attaccare». Tuttavia «la vera innovazione è che in questo caso gli hacker stanno usando i social media per contattare i server di controllo del loro malware. Questi server mandano istruzioni e servono da deposito per le informazioni rubate. Utilizzando del codice criptato sui commenti ai post di Britney Spears su Instagram, il malware può scoprire quale url utilizzare per mettersi in contatto col server, senza includere informazioni sul codice del malware in sé». Pare sia stata una compagnia svedese ad accorgersi del fenomeno, riporta sempre Gizmodo.

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg