Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Le cuffie che separano i suoni “importanti” dai rumori

Le cuffie di tipo “noise-cancelling” sono in grado di eliminare i rumori di fondo, come il frastuono provocato da un treno o da un aereo, ma rendono le persone che le indossano ignare dei pericoli dell’ambiente che li circonda, isolando anche suoni “rilevanti” come la sirena di un’ambulanza o il clacson di un’auto. Amazon sta però progettando una nuova tecnologia che mantiene i benefici del noise-cancelling pur permettendoci di percepire determinati suoni, come ad esempio qualcuno che esclama il nostro nome.

Ma come è possibile filtrare i suoni circostanti? Finora i dispositivi che più si avvicinano a questo modello contengono un pulsante tramite cui attivare manualmente la funzione speciale insonorizzante. Amazon invece è al lavoro su delle cuffie “intelligenti” che sanno da sole quando utilizzare tale funzione e quando invece disattivarla: come riporta un comunicato del colosso dell’e-commerce, nel momento in cui una persona pronuncia una parola chiave o una frase specifica il dispositivo è in grado di sospendere automaticamente il noise-cancelling. Non è ancora chiaro però se le cuffie avranno integrato un data set di termini da cui scegliere o se si tratterà di una caratteristica personalizzabile.

Questo genere di brevetti non sempre si traduce in una messa sul mercato di un nuovo prodotto, in quanto l’iter di approvazione è molto complicato, ma sembra che le cuffie studiate da Amazon possano diventare una valida alternativa agli auricolari classici: tanto più se si tiene conto che gli incidenti (inclusi quelli fatali) causati dall’uso di cuffie insonorizzate sarebbero triplicati tra il 2004 e il 2012, secondo quanto riporta uno studio dell’Università del Maryland.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg