Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Perché Il Buio oltre la siepe sta creando problemi ad Hachette

L’avvocato di Harper Lee ha deciso di porre fine all’edizione super-economica del Buio Oltre La Siepe: la mossa, come ha fatto notare The New Republic, potrebbe avere un impatto importante sul mercato dei libri in America.

Il Buio Oltre La Siepe (To Kill a Mockingbird è il titolo originale) è uno dei più grandi bestseller-longseller di tutti i tempi: pubblicato per la prima volta nel 1960, non ha mai cessato le ristampe ed ha venduto finora più di 40 milioni di copie.

3d0a9ce8e69f01085805ea97b20e9a1cNegli ultimi anni, in particolare, ha venduto parecchio: tra le 750 mila e il milione di copie all’anno, secondo dati del 2014. Negli Stati Uniti è considerato classico, ed è una lettura obbligatoria in molte scuole: questo particolare aiuta a spiegare le vendite.

Finora era pubblicato sia in paperback che in hardcover da HarperCollins, e in un’edizione super-economica da Hachette: più precisamente si tratta di una “mass market edition”, cioè un’edizione low cost, in genere stampata su stampa di qualità più bassa di quella utilizzata dalle edizioni comuni, e che viene venduta anche nei supermercati (nell’immagine: l’edizione Hachette).

Harper Lee è morta lo scorso mese all’età di 94 anni. Visto che non aveva parenti stretti e il suo testamento è rimasto privato, non si sa chi ha beneficiato dell’eredità della scrittrice. Tuttavia il suo avvocato Tonja Carter ha scelto di interrompere la “mass market edition”: la notizia è stata diffusa The New Republic che ha ottenuto un’email in cui Hachette annunciava ai distributori  la cessata pubblicazione del titolo. A guadagnarci, ha fatto notare TNR, sarà soprattutto HarperCollins.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg