Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Gli aeroporti dove si mangia meglio, secondo Anthony Bourdain

In una recente intervista con il New York Times, Anthony Bourdain ha discusso le sue abitudini di viaggio: il celebre chef e scrittore americano ha raccontato di evitare, ove possibile, di mangiare in aereo e di cercare di cenare o pranzare in aeroporto. Del resto, che il cibo servito in volo abbia un sapore cattivo non è un mistero, mentre alcuni aeroporti includono ottimi ristoranti. Nell’intervista al Nyt, Bourdain indica come suo aeroporto preferito il Changi di Singapore, seguito da un non meglio specificato aeroporto di Tokyo: «L’aeroporto Changi di Singapore ha il cibo migliore, ha un centro hawker che è per i dipendenti ma è aperto anche al pubblico», ha spiegato lo chef, riferendosi a una tipologia di agglomerato di bancarelle tipico delle città dell’Asia orientale. Dell’aeroporto della capitale nipponica ha detto che «ha un sushi bar vicino ai gate da cui partono i voli per gli Usa che è straordinariamente buono per essere in un aeroporto».

Tokyo ha due aeroporti internazionali, Haneda e Narita. Come ha ricostruito Quartz, è assai probabile che si riferisse a Narita. Peraltro, già un paio d’anni fa Bourdain aveva postato su Instagram una foto in cui dichiarava il sushi di Narita «Best. Goddamn. Airport. Meal. Ever.»

Best. Goddamn. Airport. Meal. Ever. #Narita #Gate34 outrageous!

Un post condiviso da anthonybourdain (@anthonybourdain) in data:

Immagini: aeroporto di Arlington (Mark Wilson/Getty Images), una hostess di Singapore (Getty)
54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg